SANA 2013: CHIUDE CON + 20 PER CENTO DI VISITATORI

Si è conclusa, martedì 10 settembre, SANA 2013, 25° Salone Internazionale del biologico e del naturale con una crescita record dei visitatori Italiani e internazionali, + 20 per cento rispetto al 2012, per un totale di oltre 32.000 presenze (32.400). 

Il venticinquesimo SANA ha registrato anche il successo dell’impegno preso da BolognaFiere verso l’EXPO 2015, assieme all’ associazione di riferimento del settore biologico, Federbio. Testimonial d’onore di questa edizione Vandana Shiva che, nel corso della cerimonia inaugurale ha detto, rivolgendosi al pubblico di SANA e agli organizzatori:
Sono con voi nella strada che percorrerete per portare a Expo2015 il biologico e la biodiversità, a partire da quella dei semi, perché la biodiversità è sinonimo di libertà e di mantenimento delle tradizioni.
BolognaFiere si è proposta di realizzare a cominciare da questa edizione, e anche nel 2014, un SANA focalizzato sui temi dell’Expo, un evento volto ad aggregare le esperienze internazionali nel campo della biodiversità che saranno poi ospitate all’interno dell’Expo. Per questo BolognaFiere ha proposto al ministro De Girolamo e al delegato del governo all’Expo Maurizio Martina, nel corso degli incontri di SANA di rappresentare, anche con una presenza diretta all’EXPO che potrà organizzare assieme ai produttori del settore, la filiera di qualità della nuova eco-agricoltura italiana e dell’agroindustria.

Alla chiusura di SANA BolognaFiere dà anche notizia della conclusione dell’accordo per l’acquisizione, dall’organizzatore Artenergy Publishing, di NUCE (Salone internazionale per l’industria nutraceutica, cosmeceutica, dei functional foods & drinks e degli health ingredients) e FOOD-ING (evento dedicato agli ingredienti del food & beverage per tutti i settori dell’industria alimentare e delle bevande), che, dall’edizione 2014, si terranno insieme al salone del biologico e del naturale.

Assieme a SANA, le due manifestazioni offriranno, dal 2014, un’ampia piattaforma di tutta la filiera dell’alimentazione biologica e della salute, della nutraceutica e della cosmeceutica.

“Siamo convinti”, ha commentato il presidente di BolognaFiere, Duccio Campagnoli - “che da qui al 2015 con SANA e altre nostre manifestazioni come EIMA, la grande manifestazione Internazionale di Macchine per l'Agricoltura e il Giardinaggio (organizzata da FederUnacoma), e in collaborazione con le associazioni di categoria, potremo essere la piattaforma per la promozione di quanto l’Italia dovrà dire al mondo nel campo dell’agricoltura sostenibile e della crescita ulteriore di questo comparto, che rappresenta uno dei settori più interessanti dell’economia verde. Siamo molto soddisfatti dell’accordo che porta a Bologna due nuove fiere, molto qualificate e che si sono tenute fino ad ora a Fiera Milano e della collaborazione che proseguiremo con l’organizzatore Artenergy Publlishing che ha condiviso questo accordo per la sinergia con SANA e con l’Expo. Le due manifestazioni – NUCE e FOOD-ING - offriranno un’ampia piattaforma assieme all’alimentazione e al biologico delle filiere della nutraceutica, cosmeceutica.

Il Ministro De Girolamo e il sottosegretario con delega all’Expo Maurizio Martina hanno assicurato l’impegno del governo nell’appoggio del progetto di BolognaFiere all’Expo 2015.

Commenti molto positivi anche da parte degli espositori. “La venticinquesima edizione di SANA, che ha visto l’aumento significativo degli espositori, dei buyer esteri e dei visitatori – ha dichiarato il Presidente di FederBio Paolo Carnemolla, “conferma il ruolo insostituibile del Salone sia come evento leader per il biologico in Italia, sia come piattaforma per l’internazionalizzazione del bio e per la sua presenza all’EXPO 2015.”

GLI ORTI URBANI
Con l’edizione 2013 SANA ha aperto l’attenzione anche ai nuovi progetti e alle esperienze di “agricoltura urbana” presenti nella tradizione, in particolate bolognese, degli orti urbani e che ora riprende nuova attenzione nelle idee e nei progetti delle nuove città sostenibili. BolognaFiere ritiene che anche questa originale esperienza, in Italia e nel mondo, può far parte delle esperienze che BolognaFiere vuole portare all’Expo 2015 per rappresentare al meglio l’originalità della cultura della sostenibilità italiana.



Fonte : Sito GreenBiz.it e sito SANA 2013

Nessun commento:

Posta un commento